Elena Russo a teatro con Bravi a letto

Elena Russo a teatro con Bravi a letto

Bravi a letto, uno spettacolo da non perdere con Elena Russo, Massimiliano Morra, Manuela Arcuri e la regia di Antonio Giuliani!!

 

Una commedia dai grandi nomi

Bravi a letto, una commedia in chiave ironica che trae la sua forza dagli interpreti, tutti con una grande esperienza televisiva e/o cinematografica; Manuela Arcuri, Antonio Giuliani (Attore e regista), Elena Russo che porta il suo tocco napoletano allo spettacolo!!
Tutti insieme dagli attori allo scenografo e costumista (Carlo de Marino) riescono a creare situazioni surreali che spaziano tra ilarità e commedia, legate all’eros e ai tabù concludendo con un finale che vi lascerà a bocca aperta!

Insomma un palcoscenico ricco di colpi di scena che farà divertire gli italiani come non mai…
Siete pronti?!

 

 

bravi a letto elena russo

Tra i personaggi troveremo…

La Mamma Romana, la Suora Nana, e il Transessuale dal nome Loretta de Bols, è così che Elena Russo fa visita al palcoscenico del teatro “Al Massimo” di Palermo.

 

Bravi a letto Elena Russo Manuela Arcuri

Elena Russo ne “Il topo nel cortile”

Elena Russo ne “Il topo nel cortile”

L’attrice napoletana Elena Russo interpreta il ruolo di madre ne Il topo nel cortile di Daniele Falleri

 

Nello spettacolo teatrale “Il topo nel cortile” di Daniele Falleri, Elena Russo ricopre il ruolo di una madre a comando.
Abbiamo visto l’attrice nel ruolo di madre già in precedenza ne “I cerchi nell’acqua”, ma ora vedremo una mamma che fin da subito inizia a dettare le regole del gioco.
La figlia di Gianna rimane incinta. La madre pensa di risolvere la situazione costringendo il fidanzato della figlia a prendersi le sue responsabilità ma tutta la situazione si ribalta alla scoperta del fatto che il padre del bambino non è il compagno della figlia.
Gianna tenta a tutti i costi di proteggere l’onore familiare, scoprendo così una folle morbosità per la famiglia stessa.
La trama rappresenta una delle tante storie della vita reale che accadono tra le mura di casa.

 

 

Elena Russo il topo nel cortile

I premi

“Il topo nel cortile” è stato vincitore del PREMIO APPLAUSI nel 2008 e primo classificato al PREMIO SCRITTURA TEATRALE FARA NUME nel 2007.
Sempre nello stesso anno è arrivato finalista al PREMIO PATRONI GRIFFI e finalista anche per il PREMIO LETTERARIO NAZIONALE CITTÀ DI CHIERI.
Il libro da cui è tratto l’omonimo spettacolo è stato pubblicato dalla casa editrice Titivillus nella raccolta Sacre famiglie.

 

 

elena russo il topo nel cortile

Lo spettacolo

Ha debuttato al Teatro Ambra alla Garbatella e presenta una forte componente melodrammatica che si può notare anche nella stessa scenografia caratterizzata da un fondale interamente rosso.
Attraverso questo spettacolo, definito come una drammaturgia contemporanea, si può individuare l’intento di Daniele Falleri di mettere lo spettatore in crisi, di condurlo a porsi delle domande e non a cercare risposte.
Inoltre questo spettacolo mostra una delle migliori performance di Elena Russo che padroneggia magistralmente lunghi ed estasianti monologhi.
Non guida solo le sorti della famiglia come madre comandante, ma anche quelle dello spettacolo stesso.

 

La Reggente con Elena Russo, Salvatore Striano e Luigi Credendino

La Reggente con Elena Russo, Salvatore Striano e Luigi Credendino

A teatro, lo spettacolo “La reggente” con Elena Russo

alla regia Stefano Incerti, autore Fotunato Calvino!

 

la reggente - elena russo

Elena Russo La Reggente

Elena Russo, attrice italiana di cinema fiction e teatro, interpreta il ruolo della Reggente prossimamente al Teatro Brancaccino di Roma. Lo spettacolo è già andato in scena dal 19 al 24 gennaio 2016 al Ridotto del Mercadante di Napoli ed è diretto da Stefano Incerti. L’attore Salvatore Striano dopo il successo di “Gomorra”, la serie basata sull’omonimo romanzo di Roberto Saviano e di “Cesare deve morire” dei Fratelli Taviani, interpreterà Edoardo, un camorrista che intreccerà una passionale storia di sesso con la Reggente ruolo interpretato da Elena Russo. Altro personaggio ambiguo e’ Diego, spietato esecutore interpretato da Luigi Credendino. L’autore de “La Reggente” è Fortunato Calvino. Le scene sono a cura di Renato Lori, mentre i costumi e le luci fanno capo rispettivamente a Zaira de Vincentiis e Cesare Accetta.

La Reggente è

la moglie di Vincenzo detto o’ Pazzariello, potente Boss di un quartiere di Napoli, detenuto nel carcere a vita. Il Boss incaricherà sua moglie a condurre gli affari di famiglia, ma improvvisamente la donna si troverà a gestire un potere che la farà precipitare in un delirio di onnipotenza che sfiorerà il patologico.

Arrogante, spietata…

La donna porterà avanti il suo progetto, assetata di sangue lascerà dietro di sé una scia di dolore e di sofferenze travolgendo anche le persone che la amano. E fino alla fine continuerà a torturare chiunque tenterà di opporsi alla sua sete di potere. Anche quando resterà sola, odiata e maledetta, continuerà nel suo intento, senza rendersi conto che la solitudine a cui si è condannata sarà causa del suo declino.

La Reggente è il primo spettacolo

Prodotto dal teatro Stabile in collaborazione con l’accademia di Belle Arti di Napoli all’interno di un accordo quadro di natura programmatica più ampia. Lo spettacolo teatrale  ha visto la partecipazione di ben quattro docenti (Stefano Incerti alla regia, Renato Lori per la scenografia, Zaira de Vincentiis per i costumi e Cesare Accetta alle luci). E’ stata un’occasione per gli allievi dei rispettivi corsi per impegnarsi in attività di laboratorio, nella ferma convinzione che solo la pratica è il nodo cardine per la formazione artistica di giovani studenti. E’ stato prodotto dal Teatro Stabile di Napoli in collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti di Napoli. Il testo dal quale è stato tratto lo spettacolo è stato pubblicato in La Zona Grigia – Scrittori per la legalità (Guida Editore).   Clicca qui per vedere l’intervista al regista Stefano Incerti